Primary Links:

Notizie dai circoli UCCA

Redazione

Formazione e Lavoro

COME UN LIBRO APERTO

Si è concluso il ciclo formativo – iniziato a luglio del 2011 - promosso dall’UCCA e destinato alla formazione e all'aggiornamento dei quadri dirigenti dei propri circoli.

COME UN LIBRO APERTO Iniziativa di formazione e aggiornamento

COME UN LIBRO APERTO
Iniziativa di formazione e aggiornamento
Con il contributo del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali
Ex L. 383/2000 AF 2010

Corso di formazione “MEDIA EDUCATION”

Media Education
Modelli di formazione e innovazione
per la promozione della cultura cinematografica nella scuola italiana
Con il contributo del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali
l. 7 dicembre 2000, n. 383, art. 12, lett. d) Anno 2008

LA FABBRICA DELLA MEMORIA a Modena, Catania e Roma

I prossimi seminari del corso di formazione dell’Ucca La fabbrica della memoria si terranno sul tema “Modalità di impiego e valorizzazione degli strumenti audiovisivi per la registrazione dei documenti visivi e sonori”.

LA FABBRICA DELLA MEMORIA: A SETTEMBRE IL SEMINARIO CONCLUSIVO

Con gli interventi di Gianfranco Pannone il 27 giugno a Catania e di Paolo Pisanelli il 4 luglio a Roma si è conclusa la parte centrale del corso nazionale di formazione La fabbrica della memoria, organizzato dall’Ucca per il 2009.

« Corso di formazione “La fabbrica della memoria” »

Dopo il successo del precedente corso, l’Ucca nel 2009 sta organizzando “La fabbrica della memoria”, percorso formativo rivolto in particolare alle nuove leve di operatori della rete associativa.

La fabbrica della memoria

LA FABBRICA DELLA MEMORIA

Progetto sperimentale di attività formativa

Cinema è sociale : un corso per chi lavora nei circoli

A partire da marzo 2008 , ha avuto inizio il primo corso di formazione per dirigenti dei circoli del cinema.
Si tratta di un percorso formativo finanziato dal Ministero della solidarietà sociale rivolto a 30 dirigenti di circoli del cinema finalizzato a rafforzare le competenze generali sia dal punto di vista della progettazione culturale sul territorio che dal punto di vista legislativo.