Primary Links:

Notizie dai circoli UCCA

Redazione

LE RAGIONI DELLA LAICITA’ - La rassegna - Il catalogo

Norberto Bobbio distingueva tra i valori “freddi” della democrazia (l’esercizio del voto, il rispetto delle regole, la tolleranza ecc…) e quelli “caldi” del sentimento (amori, passioni, convincimenti ecc…). I primi, nonostante la loro apparente asetticità, rappresentano il presupposto affinché anche i secondi possano esprimersi liberamente e confrontarsi con gli altri.
Oggi però, rispetto a questa classificazione, risulta di una qualche difficoltà inquadrare il valore della laicità in Italia perché il deterioramento della qualità della nostra democrazia in questo inizio di 3° millennio è tale da rendere il principio della laicità – da valore freddo per eccellenza – a valore caldo, anzi caldissimo.
Difendere la laicità, scegliere la via laica non significa sposare una filosofia o un’ideologia, ma diventare in qualche modo nuovi partigiani della libertà e della democrazia contro ogni forma di integralismo o pensiero totalizzante. Significa riconoscere a diverse appartenenze, culture, fedi, visioni del mondo il diritto ad influenzare lo spazio e la cultura comune assumendo al contempo il dovere di concorrere a definire le regole di convivenza comune.
Per questo ragionare (e invitare a ragionare di laicità) significa investire nella costruzione di una cultura comune civile e democratica, andando quindi ben oltre alla convenzionale contrapposizione tra fede e ateismo. Il valore della laicità, infatti, è decisivo nell’intreccio tra culture o tra religioni diverse, nel rapporto a volte dialettico tra ricerca scientifica e legislazione, nella definizione del rapporto tra individuo e società e delle rispettive prerogative.
 
Proprio per mettere al centro del nostro dibattito il tema della laicità in tutta la sua importanza e trasversalità a partire dalla seconda metà del mese di ottobre prenderà il via un’interessante rassegna cinematografica dal titolo “Le ragioni della laicità” che coinvolgerà numerosi circoli Arci-Ucca di tutta Italia.
Una rassegna a cui sarà possibile aderire anche organizzando una sola proiezione per permettere la più ampia partecipazione possibile di circoli e comitati.
Tante saranno le direzioni di approfondimento che i vari titoli in rassegna permettono: il rapporto tra scienza e fede, il tema dell’eutanasia e il diritto all’autodeterminazione delle donne; il conflitto tra integralismi religiosi e diritti dei individui; le tematiche relative al cosiddetto fine vita; il conflitto tra religione e ateismo.  
Per arricchire le singole iniziative locali sono state raccolte video testimonianze in esclusiva per la rassegna “Le ragioni della laicità” che porteranno gli input e le provocazioni di registi e intellettuali al centro di dibattiti e confronti locali. Abbiamo chiesto a figure del calibro di Rodotà, Tullio De Mauro, Marco Bellocchio o Giuliano Montaldo di raccontare le urgenze culturali delle loro opere cinematografiche oppure di commentare il rapporto tra cinema e laicità.
Tutti i titoli inseriti in rassegna (film di finzione e documentari) saranno disponibili sia in formato 35 mm e per tutti sono stati stipulati accordi con le case di distribuzione cinematografiche detentrici dei diritti. Ogni realtà locale potrà arricchire la propria iniziativa anche tramite presentazioni di libri o dibattiti politico-culturali.
Per informazioni, per richiedere manifesti e/o locandine, per aderire alla rassegna contattare Ucca allo 06/41609501 o scrivendo a ucca@arci.it.

Fanno parte della rassegna “Le ragioni della laicità”: Habemus papam di N. Moretti; Corpo Celeste di A. Rohrwacher; Mine vaganti di F. Ozpetek; Ora di Religione di M. Bellocchio; Lourdes di J. Hausner; Mare dentro di A. Amenabar; Giordano Bruno di G. Montaldo; Galileo di L. Cavani, La perfezionista di C. Lanza; Persepolis di M. Satrapi; La via Lattea di L. Buñuel; Le invasioni barbariche di D. Arcand.

Si invitano i circoli/comitati interessati ad aderire alla rassegna a segnalarsi entro la fine di settembre per essere inseriti nel catalogo in via di definizione.

AllegatoDimensione
Il catalogo (file pdf)1.31 MB