Primary Links:

Notizie dai circoli UCCA

Redazione

Pontedera - Cineclub Agorà

CIRCOLO CINEMATOGRAFICO

Agorà


Via Valtriani 20, Pontedera Tel: 0587 59570/57467 e-mail: circoloagora@tiscalinet.it
 

 Altre tre settimane......
 
Avevamo detto che il 13 gennaio  sarebbe stata la chiusura temporanea del nostro Circolo Cinematografico, per rinnovamento della struttura.
 
Non è che sia cambiato qualcosa dall'ipotesi su detta , c'è soltanto un leggero ritardo  rispetto all'inizio del lavoro. In sostanza invece di iniziare alla metà di gennaio , inizieranno i primi giorni di febbraio.
 
Quindi abbiamo deciso di continuare a programmare ancora tre settimane. 
 
 Gaza, fateci vivere!  
 
Iniziamo, dal 16 al 18 Gennaio  con un film francese di Arnaud Desplechin con Catherine Deneuve. Si chiama Racconti di Natale. E' vero che le feste natalizie sono già passate ma questo non vuol dire , dal nostro punto di vista è un film da vedere. Drammatico, prevalentemente lungo (148 minuti), intimo e abbastanza feroce fino all'autobiografia del regista.  
 
Martedi 20  Gennaio alle ore 21:30, presenteremo un omaggio all'ultimo grande attore hollywoodiano Paul Newman. Potevamo  decidere  di programmare qualsiasi film, tanti infatti sono i grandi successi. Potevamo proiettare "Lo spaccone", "Hud il selvaggio", "Nick mano fredda", "Butch Cassidy", " La stangata" , oppure " Il sipario", " Intrigo a Stoccolma". No! Abbiamo deciso di proiettare il film  " Lassù qualcuno mi ama", dove Paul Newman interpreta il pugile italo/americano Rocky Graziano, ritenuto il suo primo grande successo.  
 
Mercoledi 21 alle ore 21:30, presenteremo una serata  dedicata alla situazione in Medio Oriente . L'iniziativa si chiama GAZA , fateci vivere! e proietteremo due film di Mohammed Bakri:  
 
Jenin, Jenin, quello che il mondo deve sapere ( 54')  
 
Da quando te ne sei andato ( 58').
 
A sei anni di distanza e in assenza di immagini dirette di ciò che sta succedendo a Gaza, riproponiamo la testimonianza dell'assedio di Jenin, terribilmente simile a cio che sta avvenendo adesso.
 
Dal 23 al 27 Gennaio presenteremo il film israeliano" Il giardino di Limoni" ( Lemon tree oppure Etz Limon) di Eran Riklis. Averlo  non è stato facile. E' un film drammatico che si svolge in Cisgiordania, che rende con efficacia il pesante clima psicologico di sospetti e di reciproche paure. Tutto nasce quando il Ministro della difesa israeliano si trasferisce in una casa vicina a quella di Salma, che per motivi di sicurezza vuole abbattere i secolari alberi di limoni. E' un film eccellente, all’ultimo festival di Berlino è stato premiato dal pubblico.
 
Nei giorni che vanno dal 30 Gennaio al 1 Febbraio sarà DEFINITIVAMENTE l'ultima temporanea programmazione. Se non ci sono particolari problemi proietteremo "Il bambino con il pigiama a righe" di Mark Hermancon la nazionalità Usa/Gbr. Il film è ambientato durante la seconda guerra mondiale. La storia viene vista attraverso gli occhi innocenti di un bambino ,Bruno,  di 8 anni, figlio del comandante del campo di concentramento. Fra Bruno e un ragazzo ebreo si crea un’amicizia che va oltre la palizzata del campo. L'amicizia proibita fra i due ragazzi porta a conseguenze allarmanti ed inaspettate.    
 
ORARI E TRAME DEI FILM:
 
RACCONTO DI NATALE  
 
venerdi’ 16 GENNAIO ore 21:30  
 
sabato 17 GENNAIO ore  19:45 – 22:30  
 
domenica 18 GENNAIO ore  16:30 – 19:45 – 22:30  
 
 

Trama: Henri e Elizabeth, sono i figli di Abel e Junon. Abel, il figlio più grande é gravemente malato, rischia di morire a causa di una rara malattia genetica se non si sottopone ad un trapianto di midollo osseo. Purtroppo né la sorella né i genitori sono compatibili, e così, Joseph e Elizabeth decidono di mettere al mondo un altro figlio, Henri, nella speranza che almeno lui possa aiutare il fratello. La sfortuna vuole che anche questa opzione sia inutile, e Joseph muore all'età di sette anni. Il dolore per la famiglia é tremendo, e neanche la nascita di un quarto figlio, Ivan, riesce a cancellare del tutto le sofferenze, che man mano che passano gli anni, si trasformano in rancori, rovinando il rapporto tra alcuni dei componenti della famiglia. Solo qualche anno più avanti, quando Junon, la madre, scopre di avere la stessa malattia di Joseph e l'unico che può aiutarla é Henri, la famiglia si riunisce al completo nella loro città di origine.

LASSU’ QUALCUNO MI AMA 

 
- Omaggio a Paul Newman -
 
MARTEdi’ 20 GENNAIO ore 21:30  
 

 

 
GAZA, FATECI VIVERE!  
 
- Proiezione di due film di Mohammed Bakri -  
 
JENIN, JENIN quello che il mondo deve sapere (54’)  
 
DA QUANDO TE NE SEI ANDATO (58’)  
 
MERCOLEdi’ 21 GENNAIO ore 21:30  
 

  

IL GIARDINO DI LIMONI
 
(Lemon Tree)
 
venerdi’ 23 GENNAIO ore 21:30  
 
sabato 24 GENNAIO ore  20:30 – 22:30  
 
domenica 25 gENNAIO ore  16:00 – 18:00 – 20:30 - 22:30  
 
martedi’ 27 gennaio ore 21:30  
 
Un film di Eran Riklis. Con Hiam Abbass, Doron Tavory, Ali Suliman, Tarik Kopty, Amos Lavi.   Genere Drammatico. Durata 106 min. Produzione Israele, Germania, Francia 2008.
 
Trama: I vicini di casa possono essere molto invadenti. Quando poi si tratta del Ministro della Difesa israeliano, non parliamone. Salma è palestinese, vive da sola in Cisgiordania nella casa di sempre, ha un figlio in America e un marito in Paradiso. La sua unica preoccupazione è la cura del giardino di limoni che ha ereditato dalla famiglia, delizia per il sostentamento ma croce per il nuovo vicino di casa, il ministro Navon, che vede negli alberi di Salma, un ottimo nascondiglio per progettare attacchi terroristici. Gli alberi vanno abbattuti ma Salma non vuole rinunciare ai suoi limoni e, con l'aiuto del giovane avvocato Ziad e il sostegno a distanza di Mira, la moglie del ministro, inizierà una battaglia legale senza fine. Vincitore del premio del pubblico all'ultimo Festival di Berlino.