Primary Links:

Notizie dai circoli UCCA

Redazione

A Iglesias le Giornate del cinema del Mediterraneo per raccontare le contaminazioni tra le culture

Si terrà dal 23 novembre al 7 dicembre la manifestazione cinematografica organizzata dall'Arci Iglesias e sostenuta dall'Ucca nazionale. Giunta alla sesta edizione, l'iniziativa Le Giornate del cinema del Mediterraneo ha come obiettivo la conoscenza delle produzioni audiovisive più recenti nell'ambito del Mediterraneo.
Verranno quindi proposte diverse pellicole rappresentative delle cinematografie delle varie sponde del Mediterraneo, anche con il coinvolgimento delle cineteche nazionali, con la presenza diretta o con un sostegno di carattere culturale attraverso indicazioni e proposte di film, di tematiche o di messaggi di adesione e saluto. In questa edizione, come già nelle precedenti, verrà rivolto lo sguardo in particolare al mondo degli adolescenti, dei giovani, ma anche alle tematiche del lavoro e della solidarietà.
La Sardegna è da sempre un luogo d'incontro e d'interscambio tra popoli, sia a livello economico che culturale. La storia e l'evoluzione dell'isola ne riporta svariate testimonianze, non ultima la presenza di comunità provenienti da altre parti dell'Italia, dell'Europa, del Nord Africa.
è anche per questo che l’Arci Iglesias intende dar seguito alla Carta d'Intenti sottoscritta a Cagliari il 28 novembre 1999 dai rappresentanti delle cineteche dei Paesi del Mediterraneo e riprendere con maggiore vigore e convinzione la strada coraggiosamente tracciata sulla convivenza tra i popoli, sulle contaminazioni di culture e tradizioni diverse. La nostra scelta parte da diverse considerazioni: innanzitutto, il fatto che il cinema, grazie alla ricchezza dei suoi linguaggi e alla varietà delle sue forme narrative, può e deve contribuire non solo ad avvicinare le persone, i popoli solo apparentemente lontani, ma può anche indicare le vie di una solidarietà credibile e duratura.
Questi popoli vengono ad essere, di conseguenza, i più coinvolti dal forte movimento di persone: da sud verso nord, per motivi di lavoro, e da nord verso sud, per motivi turistico-culturali; sono quindi loro il veicolo più naturale di meticciato e di contaminazione. Il cinema è quindi il mezzo più idoneo fra le espressioni della cultura popolare per documentare e raccontare la vita, le esperienze, gli incontri, a volte problematici anche delle nuove generazioni. In questa edizione, oltre agli eventi cinematografici, supportati dai dibattiti con registi, critici cinematografici ed operatori culturali, sono di rilievo i vari convegni tematici di confronto tra le varie cinematografie del Mediterraneo, sulle identità e sulle contaminazioni culturali. Stessa importanza rivestono i seminari di cinematografia rivolti a studenti ed appassionati e le mostre fotografiche come quella sullo sceneggiatore Cesare Zavattini. è anche prevista la prima edizione del concorso di sceneggiatura Mediterraneo Corto Script, rivolto a studenti delle scuole di I° e II° grado.

info: www.arciiglesias.it